Cosa piace e cosa non piace al Sagittario

0
721

Ultimo dei segni di fuoco, il Sagittario è aperto e fiducioso: ha grande fiducia nel prossimo, e quando è tradito ne soffre moltissimo. Quando parliamo di cosa piace e cosa non piace al Sagittario, in cima alla lista troviamo la sincerità e all’opposto la falsità; un Sagittario nasce e cresce sincero, disponibile, aperto alle nuove esperienze e all’altro. Ma c’è qualcosa che odia di più della falsità? Certamente, vediamo di scoprirlo insieme.

Cosa piace ad un Sagittario

In cima alla lista delle priorità di questo segno, c’è il parlare onestamente: un Sagittario non vi dirà mai una bugia, anche se la verità dovesse ferirvi. Ricordate bene questa cosa perché tanta sincerità dà, e altrettanta ne pretende.

Un Sagittario è sempre disposto ad ascoltare consigli e pareri, purché avverta l’intento nobile di chi glieli dispensa; non chiede mai indietro la stessa disponibilità che regala, ma adora vedere che chi riceve il bene da lui è in grado di ricambiarlo.

Dò ut des, quindi, per il Sagittario: in quanto segno nobile non pretende indietro mai la stessa disponibilità che concede, anzi, si mostrerà sempre amichevole e alla mano. Al Sagittario piace essere ammirato ed emergere per la bella persona che è, ma non lo fa mai per sopraffare gli altri, tutt’altro.

Il Sagittario è sempre di buonumore: al mattino in ufficio è quello che propone il caffè in compagnia, e che rallegra le conversazioni. A questo segno piace essere il fulcro dell’allegria e della spensieratezza; anche nell’intimità delle mura domestiche, tenderà sempre a strapparvi un sorriso piuttosto che a farvi incupire.

Cos’altro piace al Sagittario? Lo sport, che coltiva anche indoor se deve, e gli animali; è un tenerone, e a differenza del Leone non fa nulla per nasconderlo. c’è una cosa però che ama sopra tutte le altre: viaggiare. Se volete conquistare un Sagittario portatelo in viaggio, all’estero o in Italia non importa, l’importante è che possa soddisfare il bisogno di scoperta.

Cosa non piace al Sagittario

Come abbiamo già detto, al Sagittario non piace la falsità: se si accorge che gli state mentendo, o che c’è dell’altro oltre le vostre intenzioni, diventerà abbastanza ostico. Non è un segno antipatico per natura, ma può diventarlo se si sente preso in giro.

Al Sagittario inoltre, non piace piangere e soffrire in generale; è un segno solare, positivo e ottimista, non ama assolutamente soffrire e tantomeno si sente a suo agio con chi lo fa soffrire. Allo stesso modo il Sagittario non ama chi gli fa pressioni.

Le pressioni sono il vero nemico giurato del Sagittario: “quando ti sposi?”, “quando fate un figlio?”; se non volete inimicarvi questo segno, porgli determinate domande è la mossa più sbagliata. Il Sagittario ama la libertà, ma non intesa come stato fisico ed emotivo, bensì come libertà di scegliere agire come meglio crede.

Le persone del Sagittario sono forti proprio grazie alla loro indipendenza: non apprezzano chi tenta di incatenarli o di imporgli dogmi e punti di vista. Il Sagittario è disposto ad accettare un parere contrario, senza però che questo sia imposto.

Cosa non piace al Sagittario? Di essere definito infantile: i Sagittari tendono ad essere “giovani” per tutta la vita, credono sempre nei loro sogni e se possono li perseguono per tutta la vita. Ecco perché non amano chi li definisce infantili; è un’enorme offesa sapere che, il loro interlocutore, li ritiene piccoli perché inseguono un sogno. Se ci tenete all’amicizia di un Sagittario cercate di capirlo e mai di ostacolarlo, sarà un’amicizia valida per tutta la vita.

Articolo precedenteChi sono le suore de Ti spedisco in convento
Articolo successivoCosa piace e cosa non piace al Capricorno
Digital designer and brand curator con la passione per storia, funzionamento e riproduzione (a mano libera, su carta e in digitale) di tutto ciò che osservo. Prediligo il lavoro in team e sono sempre bendisposta al confronto di idee dal quale traggo ispirazione e insegnamento. Ho lavorato e lavoro da anni a contatto con il pubblico e mi auguro di poter continuare a comunicare agli altri le mie idee, non solo a parole ma con l’illustrazione, la fotomanipolazione, la post-produzione e tutte le tecniche rappresentative che approfondirò. Vorrei anche essere un ingegnere, ma questa è un'altra bio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui