Chi è Corrado Guzzanti, tra i concorrenti di LOL 2

0
33

Da quando è stata pubblicata la lista ufficiale dei concorrenti di LOL 2, show tv presente su Amazon Prime Video e in grado di emozionare tantissimi spettatori per la grande comicità presente nelle diverse puntate dello show, in molti sono rimasti stupiti da alcuni nomi che non conoscevano o di cui avevano sentito parlare relativamente poco.

Tra questi nomi c’è anche quello di Corrado Guzzanti, che non tutti conoscono nell’ambito dell’età contemporanea dal momento che il celebre comico italiano ha fatto la storia nel secolo scorso, soprattutto in virtù delle sue pregevoli imitazioni e sulla base delle sue interpretazioni in spettacoli, serie tv e opere cinematografiche, tra cui spicca sicuramente la sua partecipazione in Boris, la serie tv italiana che ha ottenuto un grandissimo successo e che è stata riscoperta da tantissime persone dopo la pubblicazione sulla piattaforma di streaming Netflix.

Dopo la presenza di Caterina Guzzanti all’interno della prima edizione dello show, ci si aspetta molto da Corrado Guzzanti, da sempre molto abile nelle imitazioni e portatore di una comicità molto fine che potrebbe risultare sicuramente fuori dagli schemi, guardando alla lista di tutti gli altri concorrenti. Per questo motivo, si può tranquillamente guardare a liste di casino italiani che privilegiano questo nome, tra quelli dei possibili vincitori. Ma chi è Corrado Guzzanti? Ecco tutto ciò che c’è da sapere A proposito della sua biografia e di una cretina che merita di essere assolutamente sottolineata.

Carriera di Corrado Guzzanti e personaggi imitati/creati

Nel corso della sua incredibile carriera, Corrado Guzzanti ha ottenuto un successo incredibile soprattutto sulla base di numerose imitazioni e creazioni di personaggi di grandissimo valore. Poggiando molto sul tasto dolente della politica, la carriera di Corrado Guzzanti si è basata sulle imitazioni di numerosi personaggi politici, tra cui Antonio Di Pietro, Emilio Fede, Enrico Mentana, Fausto Bertinotti che lo do le sue imitazioni e interpretazioni da sempre molto apprezzate, Francesco Rutelli, Giampiero Mughini, Giulio Tremonti, Romano Prodi, Umberto Bossi, Vittorio Sgarbi e Walter Veltroni.

Molte imitazioni di Corrado Guzzanti hanno riguardato anche il mondo della musica e personaggi come Antonello Venditti. Infine, tra le grandissime creazioni di Corrado Guzzanti, meritano di essere considerate quella di Gianni Livore, Lorenzo, Massone, Padre Boffo, Vulvia, Tecnoco, Pippo Chennedy, Rocco Smitherson, Don Florestano Pizzarro e tanti altri ancora.

Film e serie tv in cui ha recitato Corrado Guzzanti

A margine di un approfondimento sicuramente importante sulla carriera di Corrado Guzzanti, vale la pena sottolineare quali siano stati i film e le serie tv in cui ha recitato l’attore e comico italiano, tra i più rappresentativi della satira italiana. Dal punto di vista cinematografico, al di là della regia del film Fascisti su Marte, Guzzanti ha recitato in:

  • Prima le donne e i bambini, regia di Martina D’Anna (1992)
  • Catene, regia di Antonio Antonelli, episodio del film De Generazione (1994)
  • Millenovecentonovantadieci, regia di Corrado De Marchi (1998)
  • Fascisti su Marte (2003) – cortometraggio
  • Fascisti su Marte, regia di Corrado Guzzanti (2006)
  • La passione, regia di Carlo Mazzacurati (2010)
  • Ogni maledetto Natale, regia di Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre, Luca Vendruscolo (2014)
  • A Bigger Splash, regia di Luca Guadagnino (2015)
  • La prima pietra, regia di Rolando Ravello (2018)
  • Stardust, regia di Antonio Andrisani – cortometraggio (2020)

Le sue presenze televisive riguardano, invece, i seguenti titoli:

  • Boris – serie TV, 14 episodi (2008)
  • Dov’è Mario? – serie TV, 4 episodi (2016)
  • I delitti del Barlume – serie TV (2018-2020)
  • La concessione del telefono – C’era una volta Vigata – film TV, regia di Roan Johnson (2020)
  • Speravo de morì prima – miniserie TV, 1 episodio (2021)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui