Cos’è una trombamicizia e come farla funzionare

Avere un amico con benefici sessuali con cui condividere solo ed esclusivamente le gioie del sesso ha i sui vantaggi, purché il rapporto sia ben disciplinato da regole.

0
884
Ecco quali regole seguire per avere una trombamicizia con i fiocchi

In molti hanno sentito parlare di trombamicizia ma senza sapere esattamente di cosa si trattasse se non con l’intuizione che è qualcosa a che fare con il sesso.

Non esiste un manuale di trombamicizia e che non c’è sicuramente una data di nascita precisa, che è diventato per molti una sorta di filosofia che permette di vivere il sesso in modo aperto e disinibito, smarcato da obblighi morali e materiali.

Il tutto nasce spontaneamente dalla rete dove le relazioni interpersonali si sono sviluppate in modo esponenziale grazie a chat, video chat e social e anche grazie alla diffusione capillare di tablet e smartphone.

Trombamicizia è un concetto secondo il quale due persone desiderano fare sesso per il solo piacere di godere senza alcuna inibizione e soprattutto, senza innestare un percorso sentimentale atto a giustificare questa esigenza.

Il trombamico e la trombamica sono persone, magari sentimentalmente impegnate, che vogliono appagare il loro appetito sessuale in modo occasionale, senza per questo, dover necessariamente impostare una vera e propria relazione.

Non esistono delle regole da seguire e ogni incontro è fine a se stesso, esistono trombamici che dopo essersi incontrati non si vedranno più ed altri che continueranno a frequentarsi ma con il solo obiettivo di vivere una divertente parentesi a base di sesso sfrenato.

La trombamicizia come si è detto prima è un fenomeno esploso negli ultimi tempi e che si sta sviluppando in modo esponenziale e questo sta determinando la formazione di vere e proprie community che raggruppano i consumatori di sesso estemporaneo.

Solitamente questa forma di aggregazione socializzante avviene nel web che hanno captato il fenomeno e che si sono organizzati offrendo un luogo dove i trombamici hanno modo di rapportarsi in modo diretto.

Come è nata la trombamicizia

In realtà non c’è un vero perché, e non è sicuramente la scienza a dover analizzare il fenomeno della trombamicizia in quanto non è un argomento che può interessare a livello scientifico, bensì è più un aspetto di costume che ingloba gli esperti di sociologia, psicologia e sessuologia.

Dal punto di vista sociologico, questo come tanti altri fenomeni è legato indissolubilmente al profondo cambiamento dei mezzi di comunicazione e delle modalità che si utilizzano in questo presente a proposito di qualsiasi tipo di relazione umana.

Sicuramente è più facile stabilire un contatto a distanza dove tastiera e mouse possono sostituire espressioni facciali e parole, dove un semplice click o la scelta di un’opzione può eliminare una personale con la quale non si vuole avere rapporti.

A livello psicologico, la trombamicizia facilita le relazioni tra individui, smarcarsi dall’assunzione di responsabilità pesanti come quelle che possono essere determinate dall’impostare un rapporto definiti “serio” che implica un peso non sempre facile da portare. Saper di potere interagire con un partner occasionale, al quale non chiedere nulla al di fuori del sesso e dal quale si avrà la stessa motivazione in modo speculare, libera da qualsiasi responsabilità.

La trombamicizia a livello della sessuologia è il raggiungimento di uno status psicofisico che viene ritenuto ideale per vivere il sesso senza alcuna inibizione e scarno da condizionamenti che possono condizionare il rapporto. Non va mai dimenticato il fatto che molti individui hanno abbracciato questo nuovo concetto di trombamicizia, sono persone impegnate sentimentalmente che non possono imbastire una relazione seria con un partner con il quale si consumerà solo sesso, per non avere implicazioni.

Liberi da questo pericolo, il fare sesso con una persona che ha la stessa esigenza, è la quadra perfetta del cerchio che fa tutti felici e soddisfatti.

Bisogna ricordare che non sempre è garantito il fatto che ogni incontro sia davvero soddisfacente. Ovviamente è la casualità il fattore determinante che stabilisce la gratificazione dell’individuo che può essere totale, parziale o nulla e questo dipende da una somma si variabili che non è possibile catalogare in alcun modo.

Le regole d’oro del trombamico

Come tutti i rapporti che si rispettino, anche quello che si crea con un amico/a consenziente ha bisogno di alcune regole precise che ne disciplinano tempi e modalità, nonostante tale relazione si basi sulla spensieratezza di incontri sessuali prettamente finalizzati al reciproco innalzamento dell’autostima, fisica e psicologica, e del tutto privi di qualsiasi coinvolgimento emotivo.

Ecco quindi un dizionario che potrà tornare utile a chi ha deciso di creare un’amicizia con profitto godereccio dell’erotismo

INCONTRI SALTUARI

Non deve esserci un calendario fisso che scandisca gli appuntamenti, altrimenti di cade nella noia di una relazione con tutti i crismi

ARGOMENTI ALLEGRI

La conversazione deve essere giocosa, allegra, basata su storielle divertenti che preparino l’atmosfera alla gioia: bandita quindi la narrazione di vicende fallimentari ed eventuali tragedie in corso

PICCOLI PEZZI DI VITA

Ovviamente qualcosa ci si deve pur raccontare prima di assumere la posizione orizzontale, purché non si vada oltre alla superficilità del famoso tema “del più e del meno”.

NON RIFIUTARE SPESSO

Se già l’amico si riconosce nel momento del bisogno, il trombamico ancora di più, per cui declinare troppe volte di seguito l’invito a vedersi inclina il rapporto e porta alla rottura di questa speciale sintonia.

IGIENE

Anche se un appuntamento nasce con la scusa di quattro chiacchiere davanti ad una birra, si sa sempre che finirà con l’uno avvinghiato nell’altro per cui la cura del corpo preventiva è assolutamente fondamentale.

DORMIRE INSIEME

Dipende tutto dal grado di confidenza che si è raggiunto, fermo restando che è importante che al risveglio non si facciano le tipiche cose che si riservano ad un partner ufficiale: niente coccole, progetti, richieste, argomentazioni mielose e ricordi nostalgici, tantomeno domande indiscrete di stampo sentimentale.

RAPPORTI SOCIALI

Quando ci si incontra tra la gente, il saluto deve essere cordiale e non oltrepassare la formalità dei soliti convenevoli che vertono sul “come stai?”, “come va a lavoro?”, “ti trovo bene”, accompagnati da un casto bacio sulla guancia. Se ci si trova con diverse compagnie mai proporre di unirsi in un mega gruppo dato che ognuno ha la sua vita e così deve essere.

VIETATO INNAMORARSI

La regola numero uno è questa: vietato innamorarsi. Nel momento in cui tuo malgrado si inizia ad avvertire una qualche gelosia o s’affaccia un pensiero che va oltre alla carnalità della relazione, meglio troncare subito.

La regola numero uno è comunque sempre la stessa: divertirsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui