10 consigli per migliorare la tua sessualità dopo essere diventati genitori

0
557

Avere figli ti cambia la vita, anche quella sessuale, ma non deve essere per forza in negativo, devi solo imparare a goderti i tuoi momenti di intimità in questa nuova fase della vita.

L’intimità di una coppia cambia dopo aver avuto figli, ed è una realtà consolidata. È normale che la stanchezza, la mancanza di tempo, e i momenti intimi passano lentamente e diventano meno frequenti nel tempo.

Le relazioni sessuali possono diminuire, ma avere figli non significa rinunciare alla sessualità o al piacere sessuale di coppia.

Come cambia la sessualità quando sei un genitore?

Per sapere come migliorare, bisogna prima essere consapevoli della situazione e, in questo caso, dei cambiamenti avvenuti nella coppia dopo essere diventati genitori.

Abbiamo tutti sentito la frase “avere un figlio ti cambia la vita” ed è vero, la vita, inclusa la vita sessuale, non torna più come prima e no, non deve essere vista come qualcosa di negativo.

Una delle principali conseguenze dell’avere figli è il cambiamento dei momenti spontanei da dedicare al sesso, non solo è difficile inserirli nella quotidianità, ma, tra pannolini, pasti, coliche e bagnetti, il desiderio è abbastanza camuffato da altre emozioni e pensieri.

Inoltre, il desiderio, la frequenza e le preferenze dei rapporti sessuali si sviluppano in modo molto diverso negli uomini e nelle donne a partire dalla gravidanza e dopo il parto.

Può verificarsi un’asincronia significativa. A livello fisico, il parto e l’allattamento al seno influiscono direttamente sulla vagina e sulla sua lubrificazione, rendendo più scomoda la penetrazione.

Come in ogni situazione di cambiamento, vinciamo e perdiamo sempre qualcosa, l’idea è che non importa quanto sia cambiata la tua vita, presta attenzione alla tua sfera sessuale e cerca di promuoverla nel modo giusto.

10 consigli per migliorare la tua sessualità dopo la maternità e la paternità

Non confrontarti. La prima cosa che di solito facciamo quando ci succede qualcosa o vogliamo migliorare qualcosa è confrontarci e davvero, è l’ultima cosa che dovremmo fare. La sessualità di ogni coppia è un mondo e confrontandoci, si corre il rischio di provocare alcune frustrazioni.

Non devi ossessionarti, nelle relazioni ci sono fasi molto diverse e non succede nulla, ma la gravidanza e il postpartum sono momenti in cui è consigliabile prestare attenzione e prendersi cura della sessualità, perché c’è un rischio maggiore di perdere la propria vita sessuale.

Riaccendi la passione.  È normale, l’attenzione è su altro e può sembrare che la passione sia scomparsa, ma si sa, “dove c’era il fuoco, resta la cenere”. Voler riaccenderlo è già un primo passo. Se è stato perso, riprenderlo in modo progressivo e consensuale è un ottimo modo, magari cercare spazi di intimità erotica, attraverso il gioco e la sensualità.

Relativizzare.  Quando sei un padre o una madre, tuo figlio o i tuoi figli diventano la priorità numero uno ed è normale, ma non dobbiamo dimenticare che siamo più che genitori. Non si tratta di trascurare il bambino o di ridurre il grado di coinvolgimento, ma di relativizzare e stabilire delle priorità, se la casa è più disordinata o ci sono cose da pulire, non è importante quanto si vuole concedersi momenti di coppia.

Pausa. Essere genitori è faticoso, non si può negare, soprattutto all’inizio. Oltre alla casa, al lavoro, nuovi “obblighi” tolgono non solo tempo, ma anche energia. Per stare bene fisicamente e mentalmente, hai bisogno di riposare ed evitare che la stanchezza boicotti anche le possibilità di un rapporto sessuale.

Per colpa. I genitori felici sono genitori migliori, senza dubbio, quindi era colpa di preoccuparsi o meglio di occuparsi di te stesso, per quell’area della tua vita. Non c’è niente di sbagliato nel voler investire tempo in te stesso e nel tuo partner.

Sperimentare insieme. Aspettative, più lontano e meglio è. Sebbene le pratiche sessuali che erano precedentemente abituali non vengono eseguite, esplorare altre opzioni è un buon modo per mantenere e/o ritrovare la “normalità sessuale”.

Si tratta di rilassarsi, rimettersi in gioco e divertirsi. I giocattoli e gli accessori erotici di HotWhyNot sono il modo migliore per introdurre il gioco nelle esperienze sessuali, scoprire insieme nuove sensazioni e aiutare a ritrovare il desiderio e la passione è molto più semplice.

Riconnettersi e sedurre. Il sesso non è solo genitalità, né deve essere limitato nelle ore in cui si va a letto. Avere conversazioni osé quando non siete insieme, sfiorarsi accidentalmente l’uno con l’altro mentre qualcun altro sta facendo altro, sussurrando nelle orecchie cosa avete intenzione di fare quando i bambini dormono… È un modo per dire che la vita intima è importante quanto tutto il resto. La seduzione è essenziale affinché tutto fluisca e ci faccia desiderare qualcosa in più.

Adattamento. L’obiettivo non dovrebbe essere “tornare alla vita sessuale di prima” ma sapersi adattare alla nuova situazione, essere pazienti con i cambiamenti. Ora probabilmente vuoi altre cose e va bene.

Trova complici. Essere genitori è meraviglioso, ma la verità è che è difficile, molto difficile o praticamente impossibile avere momenti di intimità quando il bambino è sveglio e quando dorme. Quindi raggiungere i nonni, altri membri della famiglia, una tata o altri amici genitori non è nulla di cui vergognarsi o sentirsi in colpa.

Comunicazione . Conoscere e parlare dei cambiamenti che avvengono a tutti i livelli, di ciò che ognuno sente e pensa, ma parlare d’altro oltre ai bambini, avere conversazioni sessuali, aiuta a promuovere il desiderio. In questo modo l’intimià e complicità non scompaiono e con essi i rapporti sessuali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui